Retelit

Un inedito modo di pensare il lavoro (en) An unprecedented way of thinking about work

DEGW ha accompagnato Retelit nel cambiamento: una nuova sede aziendale che rappresenta un inedito modo di pensare il lavoro, le relazioni tra le persone e lo stile di leadership. (en) DEGW accompanied Retelit in the change: a new company headquarters that represents a new way of thinking about work, relationships between people and leadership style.

Progetto (en) Project

DEGW, FUD

Cliente (en) Client

Retelit

Luogo (en) Location

Milano (en) Milan

Servizi DEGW (en) DEGW Services

Progetto architettonico, progetto di interior, progetto impianti, space planning, direzione artistica, direzione lavori impianti, workplace change management (en) Architectural project, interior project, plant design, space planning, artistic direction, plant works management, workplace change management

Periodo (en) Period

2020 -2021

Area

1.100 mq (en) 1.100 sqm

La consulenza strategica di DEGW per Retelit

DEGW, brand del Gruppo Lombardini22 dedicato al workplace, ha accompagnato Retelit nella sua nuova sede all’interno del complesso a uso uffici costruito negli anni Sessanta e recentemente riqualificato da GBPA Architects di via Pola a Milano.

L’operatore di servizi dati e infrastrutture, specializzato nella costruzione di progetti tailor made per la trasformazione digitale, ne occupa il secondo e terzo piano.

“Abbi il coraggio di servirti della tua intelligenza” lo diceva Orazio e sembra dirlo anche Lisa Simpson, la cui riconoscibilissima chioma emerge da una delle pareti.

Grazie a un approccio basato sulla ricerca e sull’osservazione dei comportamenti organizzativi e di come questi vengono influenzati dall’ambiente fisico, DEGW è in grado di aiutare le aziende a migliorare la propria performance adeguando lo spazio di lavoro alle strategie aziendali e ai bisogni delle persone. Lo conferma il progetto strategico per Retelit, la cui prima fase è stata dedicata all’osservazione e all’ascolto con analisi ad hoc.

Per ottenere dati utili e attendibili, DEGW ha utilizzato servizi di consulenza mirati: sono stati svolti e condivisi il TUS – Time Utilization Study, che ha l’obiettivo di monitorare in maniera oggettiva come lo spazio ufficio è utilizzato effettivamente dalle persone nel corso della giornata lavorativa, e il WPS – Workplace Performance Survey, per raccogliere informazioni e pareri in riferimento a come le persone lavorano e come percepiscono lo spazio lavorativo.

La comprensione delle necessità dei dipendenti e le relative performance degli spazi sono stati quindi il primo passo del processo progettuale per la nuova sede, concepita per agevolare i nuovi modi di lavorare e favorire il benessere delle persone. Il modello di consulenza di DEGW, basato sul dialogo e il confronto, è un approccio dinamico che coinvolge le persone dell’azienda in tutte le fasi progettuali in un processo di co-design che mette in rapporto spazio, tempo e organizzazione secondo un modello di progettualità relazionale dove gli strumenti di comunicazione, parallelamente ai servizi di progettazione, giocano un ruolo centrale e continuativo in una sorta di briefing permanente. Per questo è necessario un processo di ascolto dei desideri e delle esigenze: un ascolto volto al cambiamento. È importante che il progettista sappia gestire le aspettative delle persone con razionalità, e che sia in grado di interpretarle con una visione al futuro. Il cambiamento è dunque importante, a patto che sia capace di ipotizzare il nuovo e il non previsto.

Nella valutazione dei processi lavorativi che animavano la precedente sede di Retelit sono stati reputati negativi, e quindi da migliorare nel nuovo progetto di DEGW, i fattori della concentrazione, della riservatezza, della rumorosità; positivo invece il senso di appartenenza.

La richiesta esplicita del personale è stata quindi quella di incrementare aree di supporto per il lavoro individuale e piccole riunioni e per favorire privacy e concentrazione.

Il layout flessibile con arredi su misura della nuova sede rispecchia i valori dell’azienda (velocità, innovazione, efficienza, eccellenza, qualità) tradotti da DEGW nel concept di progetto.

Il layout degli spazi

Il risultato dell’analisi, sviluppata a stretto contatto con il cliente e pertanto con i fruitori stessi, ha condotto alla realizzazione di ambienti completamente open space. Questa scelta ha rispecchiato la volontà di Retelit di creare un clima di grande condivisione e collaborazione e un pieno ed efficace utilizzo dei nuovi spazi; spazi che ospitano circa 90 persone – con ipotesi di crescita fino a 140 nel2022 – in 1.100 mq di uffici.

DEGW ha organizzato l’openspace con 104 postazioni per attività individuali scandite e separate da mobili contenitori e da piante.

70 sedute sono disponibili nelle numerose aree di supporto. Le aree relax sono ambienti di design e qualità per incontri informali o momenti di svago; le aree di lavoro smart sono spazi innovativi e flessibili per attività individuale o di team; le aree di supporto e le aree focus sono spazi chiusi diversi ed efficienti per attività di concentrazione o incontri di team. La cucina è permeata di uno spirito caldo e domestico, con i tocchi di colore del frigorifero e dei rivestimenti.

Per rendere lo spazio identitario e ingaggiante, i phone booth e alcune aree riunioni raccolgono una sinestesia di stimoli, tra frammenti di immagini che fanno parte del patrimonio visivo e culturale di ognuno di noi, e frasi motivazionali, visionarie e ispirazionali. Si accostano con effetto sorprendente e inatteso. Un modo eccentrico, curioso e insolito di creare engagement e senso di appartenenza quello scelto da DEGW e FUD, le business unit di Lombardini22 rispettivamente dedicate al workplace e al branding.