Urban & Building

EY

Il primo workplace of the future in Italia

Un edificio totalmente green e certificato LEED Gold, con spazi rivoluzionati, tecnologie all’avanguardia e un’innovativa visione del lavoro

Progetto

DEGW

Cliente

EY

Servizi

Concept Refurbishment Building Design, Interior Design & Space Planning, Art Direction

Luogo

Milano

Area

23.000 mq

Fine lavori

2016

Concetto chiave del cosiddetto smart office, il modello activity based prevede per ogni esigenza professionale spazi e worksetting specifici, da usare in modo flessibile, non gerarchico e in funzione dell’attività svolta, quindi con maggiore efficacia per sé, i colleghi e i clienti stessi. 

La nuova sede di EY si pone, ad oggi, come uno tra i modelli più avanzati in Italia per tutte le future realizzazioni che vogliano attrarre e trattenere i talenti migliori e più aperti alle forme evolutive del lavoro contemporaneo. DEGW ha supportato e accompagnato il cliente in tutte le fasi del progetto: dall’analisi delle linee guida internazionali di EY, adattate in funzione delle specificità locali e dei vincoli dell’edificio, alla gestione dello space planning, dell’Interior Design e della politica degli arredi, fino alla direzione artistica e alla supervisione dei lavori.

DEGW è intervenuta su quattro fronti:

1) La riqualificazione, razionalizzazione e ottimizzazione del complesso di via Meravigli: un intero isolato composto da tre diversi edifici, costruiti in tempi diversi, che DEGW ha dovuto “fondere” per ottimizzare lo spazio e renderlo fruibile in modo organico. Questo risultato è stato raggiunto con la creazione di nuovi ingressi e la rimodulazione dei percorsi, una nuova reception centrale e connessa, e con la rifunzionalizzazione della piazza interna come epicentro del sistema, snodo centrale di passaggio, incontro e condivisione. Il piano terra è completamente riservato ad aree client, di supporto all’edificio e ai servizi comuni, ma anche la zona più prestigiosa – la torre – è dedicata all’area clienti, in luogo di una più tradizionale assegnazione al top management.

2) Il raggiungimento dell’obiettivo “Lavoro Smart”: a questo fine si è fatto leva su una  innovativa dello spazio, costellato di aree informali e spazi di supporto, e contemporaneamente sull’implementazione di protocolli di utilizzo dello spazio e di lavoro smart.

3) L’implementazione tecnologica:la tecnologia ha agito da acceleratore dello smart working, abilitando lo spazio e sup portando le persone con postazioni pre-cablate cui l’utente si può collegare con una semplice chiavetta usb, con chioschi informativi digitali, con sistemi di prenotazione centralizzati delle diverse aree, con sistemi audio-video-conference potenziatie di messaggistica istantanea, fino all’eliminazione dei telefoni fissi dagli uffici a favore di cuffie collegate al pc e molto altro ancora.

4) Un progetto Client Oriented in cui gli spazi dedicati e la loro brandizzazione comunicano ai clienti i valori di EY in un’esperienza multisensoriale e memorabile.

All’interno di questo quadro, il progetto di Physical Branding dei nuovi uffici è stato curato da FUD Brand Making Factory, marchio del Gruppo Lombardini22 dedicato alla comunicazione e alla brand identity.