Corso Lodi 3

Dalla Milano industriale alla Milano dei Servizi

Una storia in continua evoluzione quella dell’immobile tra Piazzale Lodi e via San strategico nell’ambito delle trasformazioni in atto

Progetto (en)Project

Corso Lodi 3

Cliente (en)Client

Kryalos sgt SpA

Servizi DEGW (en)Services

progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva interior design e direzione artistica

Luogo (en)Location

Milano

Area

17.235 mq

Fine Lavori (en)Completion date

2019

Il recente intervento di ristrutturazione, iniziato nel 2018 e appena concluso, a opera di Studio Beretta e DEGW, non investe solo l’architettura, ma anche lo spazio pubblico che lo circonda in piazzale Lodi e in Via Sannio.

Il nuovo progetto ha modificato l’immobile al fine di renderlo un edificio per uffici multi-tenant. L’intervento ha voluto valorizzare l’articolazione del complesso, costituito da tre corpi di fabbrica collegati tra loro, rifunzionalizzandola in favore di una maggiore flessibilità e autonomia dei vari spazi per uffici.

È stato realizzato un nuovo atrio d’ingresso su via Sannio, caratterizzato da un volume vetrato a doppia altezza e da una pensilina in cristallo.

Si è riqualificato l’ingresso principale su piazzale Lodi, valorizzato nella sua storicità sottolineandone gli elementi salienti come la coppia di colonne centrali e calibrando su di essi le scelte materiche e cromatiche delle superfici interne, caratterizzate da travertino fresato a tutta altezza, stucco a gesso, pavimenti in marmo.

I collegamenti verticali e gli accessi multipli sono stati ottimizzati in funzione dei possibili frazionamenti. Inoltre, l’ottimizzazione degli accessi e dei collegamenti dello stabile è integrata dall’intervento sul passaggio coperto al piano terzo del corpo su via Sannio – attraverso un nuovo controsoffitto ritmato da lamelle con illuminazione e impianti integrati e il miglioramento delle prestazioni termiche – e dalla valorizzazione del terrazzo.

L’androne, che nel vecchio sito industriale era dedicato all’ingresso dipendenti, è stato trasformato in un’ampia e luminosa sala meeting completamente vetrata. Grande attenzione è stata rivolta alla valorizzazione degli spazi comuni che includono ampi rooftop e aree relax.

Infine, la nuova illuminazione delle facciate completa gli interventi di riqualificazione dello stabile. Un intervento questo che concorre a rinnovare l’immagine complessiva dell’edificio e aggiorna la sua relazione con il contesto urbano in cui è inserito.

(en)

The property located between Piazzale Lodi and Via Sannio (a strategic point of the city in terms of transformations underway and regeneration plans affecting the area) has undergone a lengthy process of development.

The new project involved converting the property into a multi-tenet office building. The project set out to focus on the complex’s combination of three interconnecting blocks, re-functionalising it to make the various office spaces more flexible and self-contained. A new entrance lobby was created along Via Sannio featuring a double-height glazed structure and a glass canopy.

The main entrance along Piazzale Lodi was also modernised to bring out its historical value, focusing on key features like the pair of central columns and opting for materials and colour schemes for the interiors that were carefully gauged to these columns, such as full-height frescoed travertine, plaster stucco work and marble floors.

The vertical links and multiple entrances were optimised to cater for possible divisions.The entrances and links to the property were enhanced by a covered ground-floor passageway in the construction along Via Sannio –  incorporating a new double ceiling fitted with panels fitted with lighting and plant-engineering and making the construction more heat efficient  - and work carried out on the terrace.

The entrance hall, which used to hold the staff entrance on the old industrial site, was converted into a spacious and brightly-lit fully-glazed meeting room. Plenty of attention was also focused on enhancing the communal spaces, including spacious rooftop and relaxation areas.

Lastly, thenew lighting appliances for the facades completes redevelopment work carriedout on the property. This project has helped revamp the building’s overall image and upgrade its relations with its urban setting.